Ottone Rosai, Ritratto di Ardengo Soffici, 1949

Titolo didascalia: 
Ritratto di Ardengo Soffici
Data: 
1949
Autore: 
Ottone Rosai
Tecnica realizzativa: 
olio su cartone
In concessione: 
Collezioni civiche - Dono Ottone Rosai
Descrizione: 

Nella serie della galleria di ritratti dedicati agli amici, compaiono anche Ardengo Soffici e Giuseppe Ungaretti, protagonisti indiscussi della cultura della prima metà del Novecento. Con il primo l’artista stringe una profonda amicizia sin dalla giovinezza, cui segue un progressivo distacco che culmina con la rottura del 1931: è l’anno in cui Rosai si separa definitivamente dal gruppo lacerbiano con lo scritto Alla ditta Soffici-Papini & Compagni. Come attestato dal dipinto del 1949, in tarda età i due si ricongiungeranno e Rosai riconoscerà Soffici come tra le principali figure di riferimento «Io, tu sai bene, non ho che un maestro, e sei tu…».
 

Anteprima: 
Riproduzione: 
audio descrizione: