Il Maggio Musicale Fiorentino (1933 – 1953)

Descrizione: 

Nato a Firenze nel 1933, il Maggio Musicale Fiorentino rappresenta un nuovo modo di intendere il teatro, che si fonda sull’integrazione tra dimensione performativa e arti visive. Il contributo di pittori, scultori e architetti, chiamati a progettare le scenografie e i costumi secondo un principio ispirato alla grande innovazione dei Ballets Russes di Djaghilev, lascia in eredità un patrimonio straordinario di disegni, figurini di costumi, bozzetti e modellini di scena di grande rilievo artistico. In questa sala, realizzata con la collaborazione del Maggio Musicale Fiorentino, l’audio diffuso consente di immergersi nell’ascolto di alcuni brani della programmazione sperimentale proposta dal festival nel suo primo ventennio di attività: una selezione musicale pensata in dialogo con le opere esposte, firmate da alcuni tra i principali rappresentanti dell’arte italiana e internazionale della prima metà del Novecento. Vi collaborano infatti pittori e scultori legati alla Metafisica, al Surrealismo o all’Art Déco, al Nuovo Espressionismo o al Neopurismo toscano, alla Scuola romana, al Novecento o a Corrente, come testimoniato ancora oggi dall’incredibile patrimonio visivo custodito nell’archivio del festival.

audio descrizione: 
9
#a1530b
20,54